BEAUTIFUL TRAME – La cameretta di Aly

I dettagli inquietanti della cameretta di Aly Forrester

Aly dovrebbe andare in analisi, da uno bravo, possibilmente, che per prima cosa, dovrebbe prendere visione della cameretta di Aly.

Avete notato, vero? Una sorta di tempio ad Hope e alla sua linea Hope For The Future! Non manca nulla: c’è una cornice in argento con la foto di una sorridente Hope, ci sono delle magliette sparse qui e là con su scritto “I ♥ HFTF” e altre Hope-cianfrusaglie che fanno comprendere chiaramente quanto Aly stia messa male. Perché solo una messa male può avere una cameretta così!

Da notare, poi, che la casa di Barbie è stata camuffata da Forrester Creations e il portapenne è una tazza griffata con l’effige dell’azienda di famiglia: Aly è legata alla casa di moda dalla più tenera età!

AlyFC
FC

In poche parole, Aly è una mono-maniaca che ha idealizzato la cuginastra, i suoi messaggi e valori – che intanto si sono persi tra casa di Liam e la tenda ad Emerald Bay…

Ma l’instabilità di Aly va oltre – ne senso, di oltretomba… sì, perché Aly comincia a vedere la defunta madre. E ci parla, anche!

DARLASHINES

Insomma, qui ci vorrebbe uno strizzacervelli. Taylor? Chi ha detto Taylor?
No, Taylor, no, per ovvi motivi: perché è stata proprio Taylor, ubriaca come non mai, a fare fuori la compianta Darla.

Ah, mi raccomando, tenete a mente questo “particolare”, perché la partita non è ancora chiusa. Certo, per la giustizia losangelina, Taylor non è colpevole – ma tanto, quando mai a B&B si finisce in carcere per omicidio o furto?

Però… la cosa non finisce qui per la povera Aly.
Ora capiamo perché Thorne sia finito a Parigi: non è una promozione, è una pausa dalle paturnie della figlia!