BEAUTIFUL STORY – #BOLD30: i padri dei figli di Brooke [prima parte]

I vent’anni sono pazzi, ma i trenta sono border: le trame della propria vita acquistano il retrogusto di una follia ancora più inspiegabile di quella post adolescenziale, una pazzia ai confini della realtà, quasi quanto le trame che vivono quelli di Beautifullandia.

“Beautiful” spegne trenta candeline e noi di #TwittamiBeautiful festeggiamo compilando una lista di trenta curiosità, aneddoti e situazioni sui Beautiful-people.

Dopo la sigla, una nuova puntata di questa nuova serie di articoli, diretta da Chiara di #TwittamiBeautiful.

11. I PADRI DEI FIGLI DI BROOKE [PRIMA PARTE]

I figli di Brooke Logan sono dei poveri disgraziati.

Li immagino bullizzati, presi in giro per il susseguirsi di uomini che entrano nella vita della madre. Traumatizzati, a volte, dal non essere certi di chi sia il loro vero padre.

Molto spesso anche un po’ stufi di vedere la loro madre mezza nuda, sui manifesti appiccicati per le strade di Beautifullandia.

Tutti portatori sani di “SORAS” [la Soap Opera Rapid Aging Syndrome, che ti permette di passare dall’asilo all’Università in poco meno di cinque puntate] e cresciuti all’interno di famiglie molto lontane dall’immaginario stile Mulino Bianco.

Primogenito è Rick, figlio di Eric, che mette incinta Brooke pur essendo ancora sposato con Stephanie. L’intenzione di Eric era semplicemente quella di consolarla in un periodo particolarmente triste per lei, a causa dell’imminente matrimonio di Caroline e Ridge.

In seguito, i due neogenitori si sposarono, ma questa è un’altra storia da raccontare più avanti.

Nonostante sia cresciuto con una baby sitter come Sheila Carter, Rick crebbe almeno con la certezza che sia Eric, suo padre, diversamente da sua sorella Bridget, a cui la vita ha riservato uno “sbattimento lento” già in fase embrionale.

Bridget venne concepita durante il matrimonio di Brooke con Eric ma nel periodo in cui lei ricominciò a intrallazzare con Ridge: la “sgualdrina della Valley” perde il babydoll, ma non il vizio, per farla breve. Così, non fu sicura di chi fosse il padre di ‘sta nuova creatura, quando scopri di essere rimasta incinta.

Aggiungiamo al quadretto quella pazza di Sheila Carter, che innamorata di Eric, si mise a falsificare il test di paternità, facendo passare la piccola Bridget come figlia di Ridge, dopo la sua nascita al reparto maternità di Big Bear e il gioco è fatto.

Poi la gente dice che quelli di Beautifullandia nascono fortunati!


Nell’attesa di aggiornamenti sulle puntate italiane, commenta le prossime puntate di Beautiful con l’hashtag #twittamibeautiful, sui profili TwitterFacebook e Instagram.

#BOLD30: i padri dei figli di Brooke [prima parte]

L’album dei ricordi dei trent’anni di BEAUTIFUL: la nascita di Rick e Bridget

#BOLD30: i padri dei figli di Brooke [seconda parte]

L’album dei ricordi dei trent’anni di BEAUTIFUL: la nascita di Hope

#BOLD30: : i padri dei figli di Brooke [terza parte]

L’album dei ricordi dei trent’anni di BEAUTIFUL: la nascita di RJ e del piccolo Jack