BEAUTIFUL PUNTATE AMERICANE – LI ricorda in che modo ha salvato FINN, mentre continua a curarlo di nascosto

Nelle puntate americane di BEAUTIFUL, Li continua a curare in segreto Finn, Steffy trova conforto in Liam, Brooke e Taylor ritornano a competersi le attenzioni di Ridge: Twittamibeautiful riassume la puntata americana del 24, 26 e 27 Maggio 2022 [P. 8776-8777-8778].


LEGGI ANCHE => BEAUTIFUL PUNTATE AMERICANE – FINN è vivo


Nell’ufficio principale della Forrester Creations, Ridge e Taylor restano da soli a discutere di Thomas, dopo aver avuto un breve confronto con lui. Prima di essere arrestata, infatti, Sheila Carter ha rivelato loro che Thomas ha preferito coprirla e mantenere il segreto riguardo il suo sabotaggio ai danni di Brooke, la notte di Capodanno.

Taylor giustifica Thomas, ritenendo lui abbia agito, offuscato dalle manipolazioni di Sheila Carter. Ridge la ascolta e conviene con lei sia meglio risolvere le cose con loro figlio in privato, evitando che la verità divenga di dominio pubblico. Improvvisamente, Taylor ha un brusco sobbalzo, vedendo che Brooke è sulla porta dell’ufficio. Temendo lei abbia ascoltato più del dovuto, le chiede da quanto tempo sia arrivata. Brooke le risponde di essere appena entrata e si propone di lasciarla con Ridge, nel caso in cui abbia interrotto qualcosa di importante. Ridge la invita ad unirsi a loro e insieme parlano di ciò che Steffy e i suoi figli devono affrontare, per colpa di quella psicopatica di Sheila.

Taylor ringrazia Brooke per la sua preoccupazione nei riguardi di Steffy. Ricordando che sua figlia non è l’unica vittima della follia di Sheila, Taylor offre il suo supporto a Brooke, dal momento che ritiene sia crudele ciò che si è ritrovata a subire, per colpa di una psicopatica. Ridge è felice di vedere che loro tre stiano cercando di lasciarsi alle spalle le passate divergenze, focalizzandosi nel supporto a Steffy e i bambini.

Nel frattempo, Liam è a casa di Steffy, intenzionato a star vicino a lei e Kelly e aiutarle a superare il dramma che si sono ritrovate a vivere, per colpa di Sheila. Steffy è grata per la sua vicinanza, soprattutto per averla aiutata a parlare ai bambini della morte di Finn. Liam le risponde di aver voluto essere presente anche per rispondere a tutte le domande della piccola Kelly. Aggiunge, inoltre, di essere disposto ad essere una figura paterna anche per il piccolo Hayes, pur sapendo che Ridge e Thomas sapranno assolvere tale compito, al meglio.

Liam chiede, poi, a Steffy, per conto di Hope, se ha bisogno di aiuto per organizzare una veglia funebre, in onore di Finn. Steffy ha pensato di organizzarla, ma vuole prima di tutto che sia Li ad essere coinvolta.

Poco dopo, il tenente Baker si presenta a casa di Steffy, per consegnarle gli effetti personali rinvenuti a seguito delle perquisizioni della stanza di Sheila. Al pensiero che suo marito sia ormai solo negli oggetti che gli appartenevano, Steffy prova un sentimento misto a rabbia e sofferenza. Baker si scusa per averla turbata, ma Steffy lo ringrazia per averle portato ciò che apparteneva a Finn.

Quando Baker va via, Steffy osserva la fede di Finn, dopo aver indossato nuovamente la sua. Ripensa alle promesse nuziali e al futuro che avrebbero meritato di vivere insieme. Liam si emoziona, ritenendo sia ingiusto che Finn le sia stato strappato via, così gratuitamente. Ricordandole che Finn vivrà comunque nelle persone che ha amato e lo amavano, Liam esorta Steffy a trovare il modo di accettare la sua morte e andare avanti con la sua vita.

Tra un ricordo di lei e Finn, Steffy si accorge di non sapere se Li abbia sparso le ceneri di Finn da qualche parte, dopo la sua cremazione. Liam crede lei abbia diritto di saperlo, essendo la moglie di Finn ed esorta Steffy a contattare Li.

Nella sua camera, Li asciuga la fronte di Finn, assistendolo con amore e confidando anche nell’ultimo briciolo di speranza, affinché lui si risvegli dal coma. I ricordi di Li permettono di scoprire in che modo lei sia riuscita a portarlo in salvo, lasciando credere a tutti che lui sia morto.

La notte della sparatoria, l’ambulanza ha portato Finn nell’ospedale in cui Li era di turno. Nonostante i paramedici avessero rilevato un polso debole, l’assenza di attività cerebrale in Finn lasciava intendere che avesse ben poche speranze di riprendersi. Da madre, Li non ha perso le speranze, decidendo di portare via Finn dall’ospedale, dopo aver firmato un falso certificato di morte.

I ricordi di Li si spingono oltre e ricorda quanto fosse orgogliosa di suo figlio, il giorno della laurea. Ritiene un problema che lui si sia ritrovato coinvolto nella vita dei Forrester e dei loro problemi, per uno scherzo del destino. A causa di ciò, Finn è ritornato in contatto con la sua madre biologica, che ha preteso di far parte della sua vita.

Una telefonata, da parte di Steffy, riporta Li alla realtà. Steffy le chiede di vedersi e di essere disposta a raggiungerla, ma Li le risponde di preferire recarsi lei alla casa sulla scogliera. Dopo aver salutato Finn, Li lascia la stanza, per recarsi da Steffy.

Giunta alla casa sulla scogliera, Li vede dall’esterno un abbraccia abbastanza caloroso [ma semplicemente amichevole] tra Steffy e Liam. L’abbraccio destabilizza abbastanza Li, che si mostra abbastanza algida, nella successiva chiacchierata con Steffy.

Quando Steffy chiede a sua suocera se ha sparso le ceneri di Finn da qualche parte, Li le risponde di non averlo fatto, dal momento che non riesce ad accettare che suo figlio non ci sia più. La chiacchierata termina quando Li dice di dover andare via, per assistere un paziente.

Rimasta da sola con Liam, Steffy riflette sull’atteggiamento glaciale tenuto da Li, convinta che lei si comporti come se stia nascondendo qualcosa. Altrove, dopo aver raggiunto la stanza in cui ha sistemato Finn, Li racconta a suo figlio com’è andato l’incontro con Steffy, sperando che lei resti fedele all’amore per lui, fino al giorno del suo ritorno.

Nel frattempo, Brooke si reca da Hope, allo chalet. Entrambe riflettono, dispiaciute, sul dramma che Steffy ed i suoi figli stanno affrontando. Hope ritiene che Brooke si senta sollevata avendo scoperto che dietro la sua ricaduta alcolica si sia celata Sheila. Brooke ammette di sentirsi meglio, ma ritiene opportuno che si concentri l’attenzione su Steffy e la sua famiglia, al momento. Hope concorda con sua madre, ma non può fare a meno di riflettere che ben due ex, Bill e Deacon, si siano schierati nel “Team Brooke”, criticando aspramente la reazione di Ridge. Sia Bill, sia Deacon, infatti, ritengono esagerata la reazione avuta da Ridge. Ancor di più, la sua decisione di trasferirsi, abbandonando casa di Brooke.

Brooke decide di cambiare argomento, ritornando a parlare di Steffy. In particolare, Brooke vuole capire se sua figlia stia soffrendo per le attenzioni che Liam sta riservando a Steffy, nell’ultimo periodo. Hope rassicura sua madre, dicendole che comprende l’esigenza di Liam, di accorrere in soccorso di Steffy e della piccola Kelly. Aggiunge, inoltre, che potrebbe diventare un problema solo qualora loro inizino a parlarne come tale. Per questo motivo, hope ritiene non ci sia nulla di cui preoccuparsi. Brooke è di tutt’altro parere, dal momento che Steffy è vulnerabile emotivamente e Liam potrebbe lasciarsi coinvolgersi nel dolore.

Il giorno dopo, a casa di Steffy, Taylor decide di parlare con Thomas riguardo il suo coinvolgimento nelle dinamiche folli di Sheila Carter. Thomas chiede scusa a sua madre, avendo agito in buona fede, per evitare di rovinare il suo riavvicinamento a Ridge. Taylor tranquillizza suo figlio, ritenendo che Thomas non sia vittima di una ricaduta nel suo lato oscuro. Con le tazze di caffè, brindano ai nuovi inizi e Thomas esorta Taylor a non arrendersi con Ridge. Thomas spinge, quindi, sua madre a recarsi a Villa Forrester, senza adagiarsi, per evitare che Brooke vinca ancora una volta l’ambito trofeo di Ridge Forrester.

A Villa Forrester, Quinn propone ad Eric di pranzare insieme, più tardi, ma lui le dice di avere già altri piani e di doversi recare al club. Quinn è contenta che Eric abbia preso sul serio la sua salute e che indossi l’anello che gli ha regalato. Poi, va via, lasciando Eric in compagnia di Brooke.

Come al suo solito, Brooke chiede l’aiuto di Eric, affinché lo convinca a far ritornare da lei. Purtroppo per lei, Taylor giunge in tempo per interrompere la conversazione di Brooke ed Eric, al momento giusto. Alla sua vecchia nemesi, Taylor dimostra di conoscerla sotto ogni aspetto, al punto da anticipare ogni sua mossa.

Taylor fa notare a Brooke che si comporta da egoista, come al suo solito, mossa dalla convinzione di poter decidere lei per il futuro degli altri. In questo caso, Taylor ritiene sia più opportuno concedere a Ridge il giusto spazio, affinché possa decidere liberamente ciò che è più giusto per lui.

Rifiutandosi di schierarsi tra le donne di suo figlio, Eric scappa via in palestra [dove Donna Logan lo attende, sicuramente], lasciando sole le due storiche rivali.

Chiamando in causa persino Stephanie, Brooke e Taylor si trovano a discutere se sia giusto o meno fare pressioni a Ridge, affinché scelga una di loro due. Da psichiatra, Taylor è fermamente convinta sia il caso di lasciare Ridge libero di scegliere, mentre Brooke le fa notare che al momento sono stati solo Thomas e Steffy a fare pressioni su suo marito, affinché si riconciliasse con la loro madre. Brooke è del parere che Ridge non l’avrebbe mai lasciata, se Sheila non si fosse intromessa, sabotando il suo matrimonio, la notte di Capodanno. Taylor ne dubita, ritenendo che Sheila Carter sia stato solo un catalizzatore della separazione imminente tra Brooke e Ridge.

Brooke ammette di aver deluso Ridge, ma di essere stata vittima delle circostanze. Taylor la interrompe, mettendo in risalto che Ridge ha preferito comunque non ritornare da lei, pur scoprendo la verità. Inoltre, aggiunge di poter garantire stabilità a Ridge, diversamente da Brooke, che continua ad essere certa nel ritorno a casa di suo marito [continuando a rimarcare il vincolo nuziale ancora valido tra lei e Ridge].

Nell’ufficio design della Forrester Creations, Paris ripensa al sesso con Carter, sorridendo. Ad interrompere le sue fantasie è Grace, sua madre, che si augura lei stia sorridendo per Zende anziché per Carter. Nuovamente, madre e figlia discutono in modo acceso sull’uomo adatto a starle accanto. Grace ritiene che Paris sia vittima di un abbaglio e si pentirà di lasciarsi scappare Zende, che lama follemente. Paris non vuole ascoltare i consigli di sua madre, decisa a voler realizzare il suo desiderio di avere accanto Carter.

Nel frattempo, nell’ufficio principale, Zende interrompe Carter, che pensa al sesso con Quinn. I due uomini si ritrovano a parlare di Paris.

Molto tranquillamente, Zende concede a Carter il suo permesso, affinché lui e Paris possano vivere la loro storia d’amore. Carter precisa a Zende di non poter stare con Paris, dal momento che non la ama. Apprezza il tentativo di Zende e si scusa per il suo comportamento non proprio da amico, nei suoi confronti. Zende insiste, dal momento che vuole vedere Paris felice, ma Carter ribadisce di non sentirsi libero di stare con Paris. Zende gli chiede se ci sia un’altra donna nella sua vita, ma lui nega.

La loro conversazione è interrotta dall’arrivo di Quinn, che rimasta sola con Carter, resta sorpresa dal permesso che Zende ha dato al suo rivale, senza alcun rancore. Carter spiega ancora una volta a Quinn di non sentirsi libero mentalmente per stare con Paris. Poi le chiede di Eric e lei lo informa che suo marito è scappato nuovamente al club. Quinn è felice che Eric tenga alla sua salute ed è soddisfatta che lui indossi il suo anello, non sapendo sia uno strumento con un sensore di localizzazione. Carter riflette sulla fortuna di Eric, ad avere accanto una donna come Quinn, che è tutto ciò un uomo possa desiderare e molto di più.

Quest’ultima frase viene origliata da Paris, che restando sulla porta dell’ufficio ricorda il modo in cui ha smascherato la tresca tra Quinn e Carter. Quinn assicura alla ragazza che non c’è alcuno scandalo in corso, dal momento che la porta era spalancata. Paris affronta Quinn, sottolineando la sua indole a tradire Eric, un uomo che invece non la ferirebbe mai. Quinn mette in guardia Paris, invitandola a non prendersi gioco della donna del capo. Paris recepisce il messaggio e spera davvero che Quinn e Carter dicano la verità, questa volta.


Nelle prossime puntate americane di BEAUTIFUL, Carter si preoccupa che Paris possa creare problemi a Quinn.

In attesa di scoprire cosa accadrà nelle puntate americane, segui le evoluzioni di BEAUTIFUL con Twittamibeautiful, sul sito e sui profili TwitterFacebook Instagram.