BEAUTIFUL PUNTATE AMERICANE – FINN muore, THOMAS sospetta di SHEILA

Nelle puntate americane di BEAUTIFUL, Finn muore, Steffy è in coma e tutti si stringono intorno, Thomas chiede a Sheila se è coinvolta nell’aggressione: Twittamibeautiful riassume la puntata americana del 04, 05, 06, 07 E 08 Aprile 2022 [da P. 8740 a 8744].


LEGGI ANCHE => BEAUTIFUL PUNTATE AMERICANE – SHEILA spara contro FINN, che cade a terra moribondo


Nel vicolo accanto a Il Giardino, Steffy tenta di telefonare il 911, per tentare di salvare la vita di Finn, che giace a terra, pieno di sangue. Prima che possa premere il pulsante del numero uno e far partire la telefonata, Sheila le spara, offuscata dalla sua furia psycho, che le ha fatto sparare contro suo figlio.

Soffermandosi a guardare quella terribile scena che ha causato la sua follia, Sheila decide di inscenare una finta rapina. Dopo aver dato un’ultimo bacio a suo figlio, che giace morente accanto a Steffy, scappa via, sconvolta per ciò che ha fatto.

Alla Forrester Creations, Ridge si ritrova a parlare con Taylor di Steffy. Sono seduti nell’ufficio principale dell’azienda e tessono le lodi della loro figlia, a cui Ridge vorrebbe consegnare l’impero di famiglia. A loro si unisce, poco dopo, anche Thomas e tutti sono d’accordo nel ritenere Steffy molto simile a Stephanie, oltre che a Taylor. Sono grati che nella sua vita sia comparso Finn e sperano che Sheila possa star loro lontana, per evitare nuovi drammi.

Intanto, allo chalet, Bill raggiunge Liam, che sta tentando di riordinare casa. Da soli, i due uomini Spencer discutono dell’essere padri e Bill loda suo figlio per il modo in cui riesce a tenere unite le sue due famiglie ed essere presente nelle vite di Kelly e Beth. Il pensiero di Bill va a Will, che sta studiando in un college e a cui mancano i suoi genitori uniti.

Successivamente, Bill ritorna a paragonare Hope e Steffy. Come un tempo, lui ritiene che Steffy sia quella che ha influenzato al meglio la vita di Liam, seppure apprezzi alcune qualità di Hope. Liam ammette che Steffy e Hope hanno due personalità estremamente diverse e Bill ritiene che questa sia un po’ come ammettere che Liam ami ancora Steffy.

Trascinando con se alcuni sacchi della spazzatura nel vicolo, Deacon si ritrova di fronte ad una scioccante scoperta. E’ lui a rinvenire i corpi di Steffy e Finn che giacciono a terra, privi di vitalità. Sotto shock, compone il numero delle emergenze e allerta i soccorsi.

Quando i paramedici arrivano, insieme alla polizia, Deacon spiega loro in che modo è avvenuto il ritrovamento. Apprende da loro che Finn è morto, mentre Steffy è ancora viva, ma versa in gravi condizioni. Deacon chiede di poter informare i familiari di quanto accaduto e telefona immediatamente Ridge, mettendolo in vivavoce, come gli ordina l’agente.

Ridge è sconvolto nell’apprendere quella brutta notizia su Finn e Steffy. Dopo aver informato anche Taylor e Thomas, insieme a loro corrono in ospedale, dove Steffy è appena arrivata e Bridget si ritrova a prestarle soccorso.

Ritornata nella sua camera d’albergo, Sheila butta via gli effetti personali di Finn e Steffy. Si lava dal loro sangue sul corpo e scoppia a piangere, urlando, per ciò che ha fatto a suo figlio e a sua nuora.

Poco dopo, Deacon si reca da Sheila. Lei si ricompone e quando lui le comunica la tragedia avvenuta a Steffy e Finn, lei inizia a disperarsi, mascherando la sua colpevolezza. Soprattutto quando Deacon le dice che Finn non ce l’ha fatta ed è morto, Sheila scoppia in pianto, accasciandosi sul letto, coperta da tutti i sensi di colpa per ciò che ha fatto al suo amato figlio ritrovato.

Furbamente, sebbene stravolta per la morte di Finn, Sheila cerca di capire se qualcuno ha dei sospetti sulle dinamiche della vicenda e soprattutto se Deacon abbia visto qualcosa. Deacon le dice che si sa ben poco e lui ha scoperto i corpi casualmente, portando nel retro la spazzatura. Sheila vuole vedere per l’ultima volta Finn, chiedendo a Deacon di accompagnarla in ospedale. Lui si offre di farlo, ma le ricorda che in ospedale sono presenti anche Ridge e Taylor, in ansia per la loro figlia. Sheila resta sorpresa nello scoprire che Steffy è ancora viva e sta lottando contro la morte.

In ospedale, Bridget accoglie Ridge, Taylor e Thomas, in ansia per Finn e Steffy. Quando apprendono che Steffy versa in gravi condizioni, seppur viva, chiedono di poter entrare nella stanza. Bridget acconsente a farli entrare e loro esortano Steffy a combattere per riprendere conoscenza, dal momento che i suoi cari hanno ancora tanto bisogno di averla accanto.

Tutti sconvolti dalla vicenda, arrancano tra i corridoi dell’ospedale, chiedendosi chi abbia potuto commettere un’azione tanto crudele contro Steffy e Finn. A lui pensano con dolore, realizzando che è morto da pochissime ore, lasciando Steffy da sola.

Dall’ascensore dell’ospedale spunta fuori Sheila, che chiede notizie di Steffy, con l’aria stravolta. Taylor le si avvicina, dispiacendosi per la perdita di Finn e informandola che Steffy sta lottando per poter ritornare da loro.

A distanza, Thomas osserva la scena di Sheila che, esasperata, continua a chiedere scusa per quanto accaduto.

Nel frattempo, approfittando della calma che regna nello chalet, Hope e Liam tentano di concedersi una bella saxata, ignari della tragedia che sta avvenendo. A interromperli, però, è Brooke, che si scusa con loro, ma ha il presentimento sia accaduto qualcosa a Ridge. Brooke spiega loro che si tratta solo di una sensazione, legata al suo particolare legame con Ridge e spera di sbagliarsi.

Poco dopo, Deacon li raggiunge allo chalet. Notando la loro calma, capisce che Liam, Hope e Brooke non sono al corrente di quanto accaduto poche ore prima, nel vicolo de Il Giardino. Facendosi forza, Deacon informa di aver rinvenuto i corpi di Finn e Steffy, a terra, colpiti da un’arma da fuoco.

Hope chiede a suo padre se Steffy e Finn stanno bene. Restano tutti sconvolti nell’apprendere che Finn è morto e Steffy versa in gravi condizioni. Stravolto più di tutti è Liam, che esce dallo chalet di fretta, per raggiungere gli altri in ospedale e far visita a Steffy.

Nella stanza in cui giace priva di sensi Steffy, Taylor si avvicina a sua figlia. La supplica di riprendersi, per il bene dei bambini, ma anche per lei, che non può perdere un’altra figlia, in condizioni tragiche.

Nel frattempo, in ospedale arriva anche Li Finnegan, la madre adottiva di Finn. Ridge e Thomas la abbracciano. Lei lancia un’occhiataccia a Sheila, che le chiede di poter vedere Finn un’ultima volta, opponendosi al desiderio di vedere il corpo senza vita del ragazzo. Con durezza, Li dice che Finn è suo figlio e non di Sheila.

Poi, avvicinandosi a Ridge e Thomas, chiede dei bambini. Loro la tranquillizzano, dicendole che faranno di tutto affinché la memoria di Finn sia rispettata, nei loro ricordi.

Rimaste da sole nel corridoio dell’ospedale, Sheila riprova a chiedere a Li di poter vedere Finn. Ancora una volta, Li si oppone, dicendole che si sta prendendo cura lei di lui. Nell’accesa discussione che ne consegue, Li vuole assicurarsi personalmente che l’assassino di Finn sia assicurato alla giustizia, definendolo un mostro. Inoltre, ribadisce ancora l’intenzione di tagliare fuori Sheila da tutto ciò che riguarda Finn, compreso l’ultimo addio al suo corpo. Li reclama di essere l’unica madre del ragazzo.

A placare la scontro tra le due madri di Li è Taylor, che esce in corridoio, dalla stanza in cui è Steffy. Sheila le chiede notizie e Taylor le risponde di sperare che Steffy si riprenda presto e aiuti nell’identificazione del feroce aggressore. Sheila tenta di far leva sulla compassione di Taylor, con un nuovo tentativo per vedere il corpo di Finn, ma Li continua ad opporsi aspramente, chiedendole di stare lontana da tutti loro.

In ospedale arriva anche Liam, che viene accolto da Thomas. Liam viene informato da lui, riguardo le condizioni di Steffy, mentre Ridge si concede un attimo di intimità con Steffy, dandosi la colpa di non esserla riuscita a proteggere.

Mentre le due madri di Finn si scornano per aggiudicarsi il ruolo di “vera madre” del ragazzo, con Taylor in mezzo a mediare, Liam tenta di infondere positività in Thomas, che teme di poter perdere sua sorella. Liam gli dice che non fa bene a nessuno di loro pensare in negativo, convinto che Steffy possa farcela a ritornare da tutti loro, soprattutto da Kelly e Hayes. Poi, entra nella stanza da Steffy, alternandosi a Ridge, che esce fuori per raggiungere Taylor e Li.

A raggiungere Ridge e le donne, pochi istanti dopo, è il vice capo Baker, che informa loro si sia trattata di una rapina andata male. Purtroppo, spiega il poliziotto, il vicolo non ha telecamere di sorveglianza e non possono risalire all’aggressore. Per questo, Baker chiede loro se Steffy e Finn abbiano qualche nemico in circolazione. Li risponde che Finn era un uomo molto amato e non ha motivo di credere avesse dei nemici. Baker promette di trovare il colpevole e assicurarlo alla giustizia.

Successivamente, Li va via, dicendo a Taylor e Ridge di doversi occupare di Finn. Taylor e Ridge la ringraziano e le promettono di mantenere vivo il ricordo di Finn, nel cuore di Kelly e Hayes.

Nella stanza di Steffy, Liam si perde nei ricordi con Steffy, mentre Thomas si avvicina a Sheila, che vaga da sola per l’ospedale. Thomas la mette all’angolo, chiedendole se è coinvolta in ciò che è accaduto a Finn e Steffy.


Nelle prossime puntate americane di BEAUTIFUL, Sheila minaccia Thomas, mentre Brooke, Ridge e Taylor si concedono un momento di pace.

In attesa di scoprire cosa accadrà nelle puntate americane, segui le evoluzioni di BEAUTIFUL con Twittamibeautiful, sul sito e sui profili TwitterFacebook Instagram.