bold and beautiful prima puntata

BEAUTIFUL STORY – L’inizio di una fiaba

In un elegante ufficio [quello che impareremo ad amare come l’ufficio design], un uomo sfoglia alcuni bozzetti di abiti d’alta moda, mentre su uno schermo televisivo scorrono le immagini di una sontuosa sfilata. Si tratta di Ridge Forrester, primogenito di una prestigiosa famiglia del campo della moda.

Da una porticina interna, Ridge irrompe nel backstage di una sfilata, dove decine di modelle si affrettano a cambiare abito e passare tra le mani di Eric Forrester, per l’ultimo tocco prima dell’uscita in passerella.

Inizia l’avventura di BEAUTIFUL!

Nel backstage, Ridge incontra Thorne Forrester, suo fratello minore, che si avvicina a lui, per commentare la sfilata. Dagli applausi che si sentono, Thorne presume che i modelli di Eric stiano riscuotendo successo. Di diverso parere è Ridge, che ritiene debbano essere gli acquirente a decretare il successo della collezione e non solo i giornalisti, che compongono il pubblico in sala. Thorne è sicuro che i nuovi capi ideati dal loro padre avranno successo anche in termini di vendita, dal momento che Eric è il migliore stilista, ai suoi occhi. Ridge ritiene un po’ fiacca la collezione, assai spoglia di sensualità.

Thorne chiede a Ridge come mai non abbia espresso la sua opinione sulla collazione a suo padre, in qualità di vicepresidente della Forrester Creations. Ridge risponde di non averlo fatto ben consapevole che Eric non lo avrebbe ascoltato. Quando Thorne gli chiede se Eric abbia mai sbagliato un colpo, Ridge risponde di no, ma non esclude che possa fare presto un buco nell’acqua. Poi, fa notare a Thorne il modo amichevole con cui Eric si rapporta alla sua assistente, Margo, alludendo ad una possibile relazione tra i due. Schifato dalle insinuazioni di suo fratello, Thorne si allontana.

Rimasto solo, Ridge rispondere ad una telefonata, nel backstage, dopo essere stato avvisato da un’assistente che qualcuno è in linea per lui. Si tratta di Caroline Spencer, la ragazza che frequenta da qualche tempo.

Caroline chiede a Ridge di confermare i loro piani per la serata. Sornione, Ridge le risponde che tutto dipende da ciò che ha in mente di fare con lui. Candidamente, Caroline risponde di aver voglia di vederlo perché sente la sua mancanza. Decidono di vedersi a Villa Spencer. Chiudendo la conversazione, Caroline dice a Ridge di amarlo, ma lui evita di rispondere a quella affermazione romantica, riagganciando in modo abbastanza distaccato.

Poco distante da Ridge, Thorne osserva suo padre all’opera con le modelle. Eric chiede al suo secondogenito cosa ne pensi della collezione. Thorne risponde a suo padre entusiasta, lodando il suo talento. Eric gli chiede cosa ne pensi Ridge, ma Thorne evita di riportargli i commenti negativi di suo fratello, dicendogli che anche per lui è un vero successo.

Tornato nell’ufficio design, Ridge riceve un’altra telefonata. Questa volta a voler parlare con lui è Bill Spencer, magnate dell’editoria e padre di Caroline. Bill vuole parlare con Ridge di sua figlia, ma lui taglia corto, dicendo di non aver tempo per discutere, impegnato con altro. Per nulla intimorito e con aria minacciosa, Bill lo avvisa di raggiungerlo alla Forrester Creations, per poter affrontare l’argomento con lui.

In una modesta casa di periferia, l’adolescente Katie Logan si specchia, in pena per il suo viso rovinato dall’acne. Afferra una rivista per adolescenti, perdendosi a sognare sul bel fusto in copertina. Nel suo sogno, Katie lo immagina in una scena romantica, in cui lui le dice di trovarla bellissima. Il sogno di Katie è interrotto dal brusco ingresso in casa di Brooke, che è terrorizzata, con i capelli strappati e alcuni lividi sul viso.

Impaurita, Brooke si affaccia dalla finestra per osservare che nessuno l’abbia inseguita. Preoccupata, Katie le chiede cosa sia successo, ma Brooke evita di raccontarle qualcosa, impedendole persino di telefonare qualcuno della famiglia. La conversazione tra le due sorelle viene interrotta da qualcuno che bussa alla porta: si tratta di Dave Reed, detective della polizia locale.

Brooke lo lascia entrare, rifugiandosi tra le sue braccia. Quando lui le chiede di raccontarle cosa sia accaduto, Brooke spedisce Katie di sopra, per poter parlare in privato con lui.

Brooke chiede a Dave come abbia saputo dell’aggressione subita. Dave le spiega di averlo saputo tramite un compagno di studio di Brooke che, avendo assistito all’aggressione, ha deciso di rilasciare una deposizione in centrale.

Dave esorta Brooke a raccontare le dinamiche dell’aggressione, ben consapevole del suo imbarazzo, in quel momento. Brooke racconta che stava recandosi a lavoro, dopo essere uscita dal college, felice per aver preso un ottimo voto al duro esame di fisica. Per strada, spiega di aver incontrato un uomo, accanto ad un furgone blu e di essere stata fermata per fornirgli delle indicazioni stradali. Mentre lei stava per mostrargli la sua posizione sulla mappa, improvvisamente, qualcuno ha tentato di trascinarla all’interno del furgone. Brooke aggiunge di aver lanciato pugni e calci ai suoi aggressori, richiamando l’attenzione della gente, riuscendo fortunatamente a mettersi in salvo.

Dalla descrizione di Brooke, Dave ritiene che gli aggressori siano gli stessi su cui stanno indagando da un po’ di tempo, in centrale. I due hanno aggredito altre donne in passato, stuprandole e per questo, Dave cerca di convincere Brooke a sporgere denuncia. Brooke ha paura, ma pensando al pericolo che potrebbero correre le sue due sorelle, si convince e dà appuntamento a Dave in centrale.

Nel backstage della Forrester Creations, Ridge si unisce a suo padre, al termine della sfilata. I due discutono della loro casa di moda ed Eric chiede il parere di Ridge sui modelli, così come prima ha fatto con Thorne. Capisce subito che Thorne ha mentito bonariamente sul parare di Ridge, che a suo padre fa presente la mancanza di sex appeal nei modelli.

Eric e Ridge hanno una visione diversa della moda e della vita. Eric ritiene che un vestito debba infondere fiducia nelle donne e farle sentire più sicure, Ridge pensa, invece, che un vestito debba rendere le donne sensuali, agli occhi degli uomini.

Rimasto da solo, a Ridge si avvicina nuovamente una delle assistenti della Forrester Creations, per avvisarlo che il signor Spencer lo attende nel suo ufficio.

Bill Spencer arriva dritto al punto, ordinando a Ridge di rompere immediatamente con Caroline. Bill mostra tutto il suo sdegno nei confronti di Ridge, di cui conosce la fama di donnaiolo. Teme che Ridge possa prendersi gioco di Caroline e lasciarla col cuore in frantumi.

Di fronte alle minacce di Bill Spencer [e del suo bastone], il ciuffo e il mascellone di Ridge non fanno una mossa. Neppure quando Bill prosegue le sue minacce, ordinando a Ridge di lasciare Caroline quella sera stessa, sapendo del loro appuntamento.

Quella sera, Ridge si reca a casa di Caroline. Dopo aver bevuto qualche drink, inizia a baciarla, lasciandosi trasportare dalla passione. Caroline lo ferma, ribadendo di voler aspettare il matrimonio, per rinunciare alla sua verginità. In preda agli ormoni e desiderando indispettire ulteriormente Bill Spencer, Ridge propone a Caroline di sposarsi nell’immediato.

Felicissima, Caroline accetta la proposta, lasciandosi andare ad un altro bacio appassionato.


EPISODIO SUCCESSIVO => BEAUTIFUL STORY – ERIC e STEPHANIE discutono del loro matrimonio