#Bold30 [i trenta anni di “Beautiful”]: La sorellanza Logan

I vent’anni sono pazzi, ma i trenta sono border: le trame della propria vita acquistano il retrogusto di una follia ancora più inspiegabile di quella post adolescenziale, una pazzia ai confini della realtà, quasi quanto le trame che vivono quelli di Beautifullandia.

“Beautiful” spegne trenta candeline e noi di #TwittamiBeautiful festeggiamo compilando una lista di trenta curiosità, aneddoti e situazioni sui Beautiful-people.

Dopo la sigla, una nuova puntata di questa nuova serie di articoli, diretta da Angelo di #TwittamiBeautiful.

15. LA SORELLANZA LOGAN

Tre ragazze bellissime, tre sorelle furbissime.

Non sono le “Occhi di Gatto”, ma le Logan, abbandonate da piccole dal padre Stephen e cresciute nella Valley di Beautifullandia.

angeloiacopino twittamibeautiful

Brooke, Donna, Katie: il terzetto che fa rima con letto.

Dopo aver passato l’infanzia a litigarsi i Ken per le Barbie, hanno iniziato con i Forrester, gli Spencer e ogni altro maschio di passaggio, alternando matrimoni, gravidanze e divorzi, nelle loro vite.

Con almeno tre cognomi a testa [tranne Katie che ne sfoggia solo due], vivono dei frutti dei loro matrimoni falliti, abbandonando i figli alle cure di baby-sitter psicopatiche o collegi oltreoceano in cui diventano maggiorenni nell’arco di un paio di anni.

Le Logan: è questo il nome del trio compatto, tre sorelle che han fatto più patti pre-matrimoniali della Bernardini de Pace. 

angeloiacopino twittamibeautiful

[Continua…]

Angelo Iacopino

#TwittamiBeautiful