BEAUTIFUL PUNTATE ITALIANE – La caduta di BILL

Riassunto della puntata italiana di Beautiful - 20 Settembre 2019

Nelle puntate italiane di BEAUTIFUL, mentre Hope e Liam attendono di scoprire se avranno un bambino o una bambina, Brooke e Katie discutono di Bill e Ridge, mentre il loro confronto sta per trasformarsi in un violento sconto.

Nello studio della Dr. Phillips, Hope e Liam scoprono di aspettare una bambina. La Dott.ssa poi lascia i due festeggiare per la notizia: Hope e Liam si divertono a fantasticare sul loro futuro da genitori.

L'immagine può contenere: 2 persone

Nel frattempo, Brooke e Katie continuano a parlare di Bill e del suo bacio. Katie la pensa come Ridge: da come si comporta, Bill ha in mente di riprendersi Brooke. Brooke si ostina a smentire questa supposizione: è chiaro che sia pentito di averla persa e che la vorrebbe accanto nuovamente, ma lei ama Ridge ed è stata chiara con lui anche nel loro nuovo incontro a Il Giardino. Brooke dice, inoltre, di aver paura di Ridge e del suo odio nei confronti di Bill. Quando cresce in quel modo, sa che è capace di fare follie, ma Katie crede che Thorne possa controllarlo ed evitare che tra Ridge e Bill la situazione possa surriscaldarsi troppo.

L'immagine può contenere: 1 persona, persona seduta, in piedi e spazio al chiuso

In realtà, le previsioni di Katie sono abbastanza fantasticose, visto che Ridge e Thorne continuano a minacciare Bill, che non si lascia certo intimidire dal duo “Ago e Filo”, come li ha soprannominati ieri. Quando Thorne tira in ballo la possibilitàdi allontanare Bill da Will, in lui si accende la miccia e la situazione degenera.Bill e Ridge iniziano a darsele di santa ragione. Thorne interviene per dividerli, finendo buttato come un sacco di patate su una poltrona del soggiorno, mentre Bill viene scaraventato giù dal patio da Bill. Quando Thorne si affaccia dal balcone, lo vede privo di sensi, giacere sul prato.

Nell’attesa di scoprire cosa sia successo a Bill e se si riprenderà, segui gli aggiornamenti di Twittamibeautiful, sul sito e sui profili TwitterFacebook e Instagram.

Angelo Iacopino