Il nostro “sacrificio d’amore” – quando la TV lede la TV

Oggi, come ci siamo accorti tutti, inspiegabilmente, Beautiful non è andato in onda.
Al suo posto, con somma delusione del pubblico della trentennale soap made in USA, è andata in onda una puntata di Sacrificio d’amore, serie tv che, evidentemente, non decolla.

Stranamente, però, invece di rilanciarla in altro modo (o su altri canali di proprietà Mediaset) la scelta di rete è stata quella di sopprimere la puntata odierna di B&B e mandare questa puntata (o parte di essa) al suo posto.

Il pubblico, giustamente inviperito, privato di quei pochi minuti di svago all’ora di pranzo, si è fatto sentire su tutti i social – mandando, tra l’altro, in tendenza su Twitter il nostro hashtag #TwittamiBeautiful, nonostante la puntata non fosse in onda! – ragazzi, come sempre, siete grandiosi!

La soap ha un seguito enorme e, da oltre 30 anni, resta la più seguita in Italia (e all’estero); dati gli ascolti (seppur con qualche occasionale e fisiologica flessione), il prodotto viene metodicamente smantellato – come noi vi abbiamo più volte raccontato (tagliando intere scene, ricucendone altre, facendo perdere consistenza alla già fantasiosa narrazione tipica di una soap opera) – onde poter inserire quanti più spot possibili e sfruttare al massimo gli oltre 3 milioni di spettatori di Canale 5 nella fascia oraria che va dalle 13.40 alle 14.10; infine, come oggi testimonia la cancellazione della puntata, la messa in onda è soggetta a interessi di rete che calpestano lo spettatore che vive male la sua “scelta libera”.

In sintesi, la rete ritiene che, non facendo pagare un canone annuale come, la Rai (TV di stato), possa fare dei suoi prodotti ciò che vuole, senza prendere in minima considerazione il pubblico, a cui però “chiede” di alimentare la rete stessa tramite la tartassante programmazione di spot (che sono l’anima del commercio, ok, ma che l’anima ce l’hanno rotta abbondantemente…!).

Alla fine, sarebbe un sollievo se la soap fosse acquistata da La7, Rai2 o Rai3, tanto per citare qualche canale: potrebbe tornare ad essere un prodotto leggero e di evasione da far godere al proprio pubblico semplicemente come accade sulla CBS o altre reti in giro per il mondo. Altrimenti, assisteremo ancora per anni alla TV che lede la TV: per fare i propri interessi, ledono i propri interessi. Non ci sembra una grande mossa.

Tags from the story
, ,